Scarpe antinfortunistiche donne, quando la comodità è importante per raggiungere molti obiettivi e contro il logorio della vita moderna.Soprattutto per chi ha molte responsabilità durante la giornata e compie un lavoro faticoso e stressante, essa diventa basilare. Insieme a questa però non deve mancare la sicurezza. È infatti ormai fondamentale unire i due aspetti in modo che l’ambiente lavorativo diventi confortevole e protetto.

Quante volte vi sarete chiesti: è possibile lavorare senza avere quel tremendo mal di schiena provocato da scarpe poco adatte? Posso lavorare in sicurezza?

Ma soprattutto in un mondo in cui la forza lavoro chiede sempre più donne, sarà possibile lavorare con comodità, affidabilità, senza rinunciare a quel pizzico di tocco femminile che a volte vorreste mantenere?

Oggi è possibile grazie alle scarpe antinfortunistiche leggere per donne.

Ma prima di tutto, come sono composte le scarpe antinfortunistiche?.

Scarpe antinfortunistiche: come sono fatte?

È necessario innanzitutto differenziare le tipologie di scarpe di questa categoria:

  • Di protezione. Vengono definite tali, le calzature che possiedono un rinforzo all’interno della punta. Qualora un peso di 20 kg ad un’ altezza di 0,5m, venisse lanciato su di essa, non avrebbero alcun contraccolpo;
  • Di sicurezza.  Si tratta delle medesime calzature di protezione. Ma, a differenza di queste ultime, il peso in questione potrebbe essere lanciato da un’altezza di 1m e la scarpa e di conseguenza il piede, non avrebbe alcun contraccolpo;
  • Da lavoro. Tali calzature non possiedono alcun rinforzo nella punta, ma vengono definite ugualmente antinfortunistiche perché possiedono caratteristiche importanti quali l’antisdrucciolo e l’impermeabilità.

Le caratteristiche fisiche di queste scarpe antinfortunistiche sono molto particolari in quanto sono composte da pelle animale, ma ne esistono di altri tipi con materiali unicamente sintetici.  La suola, elemento importantissimo, è di gomma, spesso poliuretano compatto.

Le scarpe antinfortunistica possono suddividersi in varie tipologie:

  • Scarpe basse che proteggono il piede;
  • Scarpe alte. Stivali per lo più che servono a proteggere la caviglia o qualche volta anche il ginocchio;
  • Sandali.  Vengono definiti tali quelle calzature che non hanno lacci, ma una chiusura in velcro in modo da avere una apertura più facile;
  • Zoccoli. Si tratta di quelle scarpe utilizzate più in ambiente medico o all’interno delle cucine, con apertura sul tacco. Sono molto utili per la loro funzione antiscivolo.

Ognuna di loro possiede delle caratteristiche comuni che, come citato precedentemente, corrispondono di sicuro ai materiali e al loro tipo di composizione.

  • Il puntale. Come accennato prima presente nelle scarpe di protezione e in quelle di sicurezza, ha come scopo quello di proteggere il piede, in particolare la parte superiore, da eventuali urti o cadute di oggetti particolarmente pesanti.
  • La lamina anti perforazione. Viene inserita all’interno della scarpa e ha lo scopo di prevenire eventuali perforazioni da parte di oggetti contundenti.
  • La calzata. Da non confondere con la misura del piede. Essa corrisponde alla larghezza e non alla lunghezza. È importante al fine di far rimanere il piede più comodo possibile. Più ampia è, maggiore confort avrà il lavoratore.
  • La tomaia. Si tratta del rivestimento interno della calzatura. È molto spesso realizzata in pelle, ma oggi è possibile trovarne anche di prodotti artificiali. Il loro scopo è quello di tenere il piede protetto da qualsiasi agente esterno come potrebbe essere l’acqua o il freddo o acidi corrosivi.
  • La suola. Come già accennato, deve essere di poliuretano compatto, ma soprattutto deve essere antisdrucciolo, antiacido, anti abrasione, antistatico. Leggero e robusto.

Ognuna di queste scarpe antinfortunistiche deve possedere un marchio che ne accerta le conformità a tutte le normative. Il marchio in questione è quello CE. Esso si ottiene solo dopo svariate prove e accertamenti che provino che tutti i materiali e la fattura siano esclusivamente a norma, sia che si tratti di scarpe da lavoro Beta, Diadora, Adidas o Cofra.

La classificazione deve rispettare gli standard di sicurezza e deve essere chiara per chi lavora, in modo che sappia quali tipologie di scarpe possano essere utili per la propria tipologia di lavoro.

  • SB.  Sicurezza base. Corrispondono tutte quelle scarpe che possiedono le caratteristiche generali comuni a tutte quelle calzature di sicurezza.
  • S1 e S1P. Anch’esse di sicurezza base ma con una suola antistatica e la lamina che previene eventuali perforazioni.
  • S2.  La parte che ricopre il piede deve necessariamente mantenere l’acqua all’esterno per almeno 60 secondi prima che il liquido penetri all’interno.
  • S3. Uguali alle precedenti ma con la lamina di protezione.
  • S4 e S5. Totalmente impermeabili e con lamina anti perforazione.

Scarpe antinfortunistiche leggere per donna

scarpe antinfortunistiche donne

Il numero sempre maggiore di forza lavoro femminile, ha portato molti produttori a definire un modello di scarpe adatte anche ad un altro tipo di piede, che possa essere perfetto per le esigenze di una donna ormai moderna e per nulla disposta a farsi abbattere dall’uomo.

Per questo sono state fabbricate nuove scarpe con un diverso tipo di misurazione standard, cioè più piccole e molto più leggere.

In particolare la misurazione della scarpa antinfortunistica leggera per donna sarà diversa in quanto la donna avrà uno standard di indossabilità della calzatura minore rispetto a quello maschile. Ad esempio una taglia 37 maschile non corrisponderà mai alla stessa taglia al femminile.

L’altro fattore è la leggerezza. È facilmente intuibile che la muscolatura femminile è meno robusta rispetto a quella di sesso maschile, quindi la leggerezza della scarpa, che si aggira intorno ai 400 gr, è stata studiata appositamente per fare in modo che la donna riesca a fare lo stesso lavoro a  parità di peso.

Ma non dimentichiamoci anche del fattore bellezza. Anche se non utile a fine lavorativo, fa sempre piacere riuscire a mantenere ben salda l’estetica femminile. Quindi molte di queste scarpe sono state fabbricate con svariati colori, in modo che ogni donna possa anche decidere, perché no, di cambiarle secondo il tipo di giornata.

Scarpe Cofra

Naturalmente esistono diversi tipi di case produttrici per questa tipologia di scarpe e ognuna di loro ha lo stesso scopo: proteggere il lavoratore da possibili attacchi esterni o intrusioni di qualsiasi tipo in modo da garantire la maggior sicurezza possibile.

La Cofra in particolare è un’azienda esistente dal 1938 ed è quindi tra i maggiori esponenti di questa tipologia di scarpe e indumenti da lavoro.

Nel  catalogo di scarpe Cofra possiamo trovare ogni tipologia di calzature antinfortunistica, comprese le scarpe antinfortunistica leggere e adatte per le donne.

Ognuna corrisponde allo standard CE europeo e sono progettate al fine della salvaguardia di ogni lavoratore e di conseguenza delle norme europee.

Il loro marchio EN ISO 20345 2011 determina che si tratta interamente di calzature atte alla sicurezza sul lavoro per uso generale.

In particolare i modelli di calzatura antinfortunistica leggera da donne possiedono svariate caratteristiche aderenti agli standard prima citati. Dalle scarpe in pelle comode ed anche eleganti, a quelle più sportive in pelle scamosciata; da quelle a stivaletto con stringhe o senza in modo da risultare più facile l’allacciatura.

E il tacco? Quello non può mancare, nemmeno per le donne lavoratrici. La Cofra ha nel suo catalogo, calzature antisdrucciolo leggere con 30 mm di tacco, in modo da non affaticare schiena e arti inferiori. Le prime scarpe con tacco , che fanno bene alla schiena: chi l’avrebbe mai detto!.

Scarpe antinfortunistica prezzi

I prezzi di queste scarpe antinfortunistica leggere per donna, può variare a seconda della tipologia della scarpa. Se si tratta di livello basico o di un livello con maggiori confort. Se contengono le lamine o sono idrorepellenti; se sono in pelle o materiale artificiale. Si può partire da un costo molto irrisorio di poco più di 30 euro, fino a giungere a poche centinaia di euro.

Anche i prezzi dunque superano di gran lunga le aspettative. È possibile avere delle ottime scarpe, che in alcuni casi possono anche salvarti la vita, ad un prezzo davvero irrisorio.

Scarpe antinfortunistica on line

È possibile visualizzare l’intero catalogo di scarpe Cofra all’interno del sito on line http://www.cofra.it. All’interno troverete l’immensa gamma di scarpe antinfortunistiche, ma anche abbigliamento, guanti, protettori dell’occhio e delle vie respiratorie.

La sicurezza sul lavoro è importante e non è mai da prendere alla leggera. La donna forte, quella che vuole e deve fare lo stesso lavoro di un uomo, che corre, che sta in piedi per molte ore durante la giornata, che porta pesi, è lei quella che rischia ogni giorno la propria incolumità. Quanto è importante la comodità e la leggerezza in un mondo ormai troppo complicato? 

OffertaBestseller No. 2
U POWER Verok S1p SRC Scarpe Antinfortunistiche Unisex-Adulto, Rosa (Rose 000) 37 EU
  • Scarpa antinfortunistica estiva super traspirante per la sicurezza sul lavoro. Tomaia in nylon ultra-traspirante e morbida pelle scamosciata.
  • Fodera Wingtex a tunnel d'aria traspirante. Puntale Airtoe Aluminium con membrana traspirante.
  • ANTIPERFORAZIONE Save & Flex PLUS, 100% della superficie protetta. Intersuola coprisottopiede Polysoft, anatomico, antibatterico e traspirante.
  • INTERSUOLA PU/PU e Infinergy composto da migliaia di capsule che trattengono e restituiscono l'energia accumulata ad ogni passo.
  • BATTISTRADA PU compatto antiabrasione, antiolio, antiscivolo e antistatico.

Termini Correlati

Leggi il disclaimer Amazon per ulteriori informazioni sulla attualità dei prezzi.